Bookmark and Share
Descrizione immagine
Descrizione immagine

18/11/2017

                  

 

COPPA DEL MONDO - SPADA MASCHILE - AL TROFEO "CARROCCIO" DI LEGNANO PAOLO PIZZO E MARCO FICHERA SI FERMANO AI QUARTI

 

LEGNANO - Si tinge d'Ungheria il Trofeo "Carroccio" di Legnano. L'edizione numero 42 della tappa italiana del circuito di Coppa del Mondo di spada maschile si è concluso infatti con una finale tutta ungherese, vinta dal bronzo iridato Andras Redli che si è imposto sul connazionale Daniel Berta per 15-6.

I colori azzurri rimangono ai piedi del podio con Paolo Pizzo e Marco Fichera che si fermano ai quarti di finale.
Paolo Pizzo è stato sconfitto per 15-13 dall'ungherese Daniel Berta, mentre Marco Fichera ha subìto la sconfitta per mano dello svizzero Max Heinzer col punteggio di 15-6.

Paolo Pizzo, alla sua "prima" in Italia da campione del Mondo, aveva esordito superando nel primo assalto l'altro azzurro Gabriele Cimini per 15-5 e poi il tedesco Rico Braun col punteggio di 15-12. Agli ottavi di finale il campione del Mondo si è poi aggiudicato il derby contro Valerio Cuomo per 15-12.

Marco Fichera invece aveva iniziato vincendo per 15-8 contro lo svizzero Alexander Pittet e poi usufruendo dell'infortunio del portacolori della Repubblica Ceca, Jiri Beran. Agli ottavi aveva poi vinto col punteggio di 15-13 la sfida contro l'ucraino Roman Svichkar.

Valerio Cuomo, prima di fermarsi al cospetto di Paolo Pizzo, aveva vinto tutti gli assalti del proprio girone ed, oggi, aveva esordito vincendo il derby contro Edoardo Vichi per 15-7 e poi contro l'ungherese Mate Tamas Koch per 15-9.

Stop nel secondo assalto di giornata invece per Enrico Garozzo ed Amedeo Zancanella. Il primo era stato fermato per 15-9 dal giapponese Yamada, mentre il giovane piemontese era stato eliminato per mano dell'ucraino Svichkar per 15-8.

Il primo assalto di giornata del tabellone principale era invece stato "fatale" per Gabriele Cimini, sconfitto 15-5 da Paolo Pizzo, per Edoardo Vichi, eliminato per 15-7 anche lui nel derby azzurro da Valerio Cuomo, per Lorenzo Bruttini, superato 15-7 dal tedesco Rein, Federico Vismara, fermato per mano del'ucraino Svichkar per 15-9, e per Davide Di Veroli, che ha subìto la stoccata del 15-12 dal quotato francese Daniel Jerent.

28/07/2017

                 

 

CAMPIONATI DEL MONDO LIPSIA2017 - NOVE MEDAGLIE E MILLE EMOZIONI - "L'ITALIA TORNA A CASA COL SORRISO"

 

LIPSIA2017 - L'Italia torna a casa col sorriso. La delegazione azzurra ai Campionati del Mondo Lipsia2017 mette in valigia ben nove medaglie, ma anche la consapevolezza di avere iniziato il nuovo quadriennio olimpico col piede giusto. Il bottino azzurro vanta ben quattro titoli iridati, con Paolo Pizzo nella spada maschile e con le compagini di fioretto femminile, fioretto maschile e sciabola femminile, una medaglia d'argento giunta con Alice Volpi nel fioretto femminile, e ben quattro medaglie di bronzo andate al collo di Arianna Errigo nel fioretto donne, Daniele Garozzo nel fioretto maschile, Irene Vecchi nella sciabola femminile e dei quattro azzurri che compongono la squadra di sciabola maschile.Nove medaglie in una rassegna iridata non si vedevano da SanPietroburgo2007 ed Antalya2009 e portano ad un totale di 334 i podi azzurri conquistati nella storia dei Campionati del Mondo.

"Il bilancio è assolutamente positivo - dicono all'unisono il Presidente federale, Giorgio Scarso ed il Capodelegazione azzurro, Paolo Azzi -. Abbiamo migliorato la media del 7 e soprattutto abbiamo preso almeno un titolo in tutte e tre le armi. Ma più che il numero delle medaglie ciò che regala il sorriso e ci rende orgogliosi è la prestazione offerta da diversi giovani ed esordienti. Questo significa che gli investimenti compiuti dalla Federazione nel processo di crescita dei giovani stanno dando i loro frutti".

CAMPIONATI DEL MONDO LIPSIA2017 - CLASSIFICA PER NAZIONI
1. ITALIA - 384 pt
2. Russia - 322 pt
3. Francia - 288 pt
4. Corea del Sud - 240 pt
5- Giappone - 210 pt
6. Germania - 196 pt
7. Ungheria - 192 pt
8. Usa - 186 pt
9. Ucraina - 148 pt
10. Polonia - 136 pt

CAMPIONATI DEL MONDO LIPSIA2017 - MEDAGLIERE

NAZIONE oro    arg.   bronzo Totale
ITALIA 4   1   4   9
Russia 3   0   3   6
Corea del Sud 1   2   0   3
Ungheria 1   1   1   3
Estonia 1   1   1   3
Francia 1   0   5   6
Ucraina 1   0   1   2
Usa 0   2   0   2
Giappone 0   1   1   2
Polonia 0   1   1   2
Cina 0   1   0   1
Svizzera 0   1   0   1
Tunisia 0   1   0   1
Germania 0   0   1   1

 


 

   
Descrizione immagine
Descrizione immagine

27/07/2017

                       

                 

 

ALDO MONTANO ELETTO NELLA COMMISSIONE ATLETI DELLA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DI SCHERMA

 

LIPSIA - Un ulteriore successo si aggiunge a quelli ottenuti dalla scherma italiana a Lipsia. Aldo Montano è stato eletto nella Commissione Atleti FIE.

Nel corso dei Campionati del Mondo, infatti, gli atleti in gara hanno espresso le loro preferenze per la composizione della Commissione internazionale.

Lo sciabolatore azzurro è risultato essere il più votato, a testimonianza della stima e dell'altissima considerazione di cui gode nel mondo della scherma internazionale.

A comporre la Commissione Atleti, oltre ad Aldo Montano, sono stati eletti anche l'ucraina Olga Kharlan, il giapponese Kazuyasu Minobe, l'ungherese Aron Szilagyi, il francese Yannick Borel e la statunitense Mariel Zagunis.

 



27/07/2017

                       

                 

 

MONDIALI LIPSIA2017 - FIORETTISTI SUL TETTO DEL MONDO! L'ITALIA VINCE IL MEDAGLIERE E LA CLASSIFICA PER NAZIONI


LIPSIA2017 - L'Italia chiude col botto i Campionati del Mondo Lipsia2017. La Nazionale di fioretto maschile è sul tetto del Mondo, conquistando la medaglia d'oro e tornando sul gradino più alto del podio dopo Mosca2015 e dopo aver abdicato ai Giochi di Rio2016. L'inno di Mameli risuona al termine della rassegna iridata per onorare non solo i fiorettisti azzurri, ma l'intera scherma azzurra che vince la Classifica per Nazioni ed il medagliere con un bottino complessivo di 9 medaglie, di cui quattro d'oro, una d'argento e quattro di bronzo. L'Italia "suona la nona" grazie al successo del quartetto azzurro composto da Daniele Garozzo, Giorgio Avola, Alessio Foconi ed Andrea Cassarà, ai danni degli Stati Uniti in finale per 45-41. E' stato un assalto emozionante ed entusiasmante, condotto per metà dagli americani ma che ha preso la via del Belpaese dopo il parziale di 10-5 siglato da Giorgio Avola ai danni di Alexander Massialas. "Ci siamo ripresi quel che avevamo lasciato a Rio" dicono all'unisono i fiorettisti azzurri che, in effetti, nel loro percorso di gara hanno sconfitto le due squadre da cui erano stati superati sulle pedane olimpiche: la Francia in semifinale oggi per 45-35 e poi gli Stati Uniti.

 

 
 
Descrizione immagine
Descrizione immagine

25/07/2017




CAMPIONATI DEL MONDO LIPSIA2017 - DUE MEDAGLIE: ITALIA D'ORO NEL FIORETTO DONNE. BRONZO PER GLI AZZURRI DI SCIABOLA


LIPSIA2017 - L'Italia è stata la protagonista di giornata sulle pedane di Lipsia. La quarta giornata di gara dei Campionati del Mondo 2017, che segna l'avvio del progamma a squadre, vede le Nazionali azzurre conquistare altre due medaglie che portano a quota 7 il bottino azzurro.


Il "new Dream team" di fioretto femminile torna sul tetto del Mondo. Cambiano le protagoniste ma non i risultati. Anzi, migliorano. Il quartetto azzurro composto da Alice Volpi, neo vicecampionessa del Mondo, Arianna Errigo, reduce dal bronzo individuale, e da Camilla Mancini e Martina Batini, conclude la stagione con uno straordinario percorso netto. L'Italia non ha subìto sconfitte nelle prove di Coppa del Mondo della stagione, ha vinto il titolo europeo ed adesso mette in bacheca anche il 16° oro mondiale della storia iridata del fioretto femminile azzurro.

In finale Arianna Errigo e compagne hanno superato per 45-25 gli Stati Uniti, che in precedenza avevano sconfitto le "storiche" rivali russe poi terze sul podio. Le ragazze del CT Andrea Cipressa avevano esordito ai quarti superando il Giappone per 45-25. In semifinale avevano poi avuto ragione delle padrone di casa della Germania col punteggio di 45-34.

 

 
 

 

24/07/2017

                     

                   

CAMPIONATI DEL MONDO LIPSIA2017 - DANIELE GAROZZO E' BRONZO NEL FIORETTO. SFUMA IL TRIS PER ROSSELLA FIAMINGO

 

LIPSIA - Ancora una medaglia per l'Italia ai Campionati del Mondo Lipsia2017. E' il bronzo che va al collo di Daniele Garozzo al termine della gara individuale di fioretto maschile. 
L'olimpionico di Rio e campione europeo in carica sale sul terzo gradino del podio dopo la sconfitta subìta in semifinale, col punteggio di 15-12, contro il giapponese Toshiya Saito, poi medaglia d'argento e già vicecampione del Mondo under20 a Plovdiv2017. L'asiatico ferma l'azzurro in semifinale con lo stesso score con cui, nella semifinale iridata under20 aveva sconfitto l'altro italiano Guillaume Bianchi.

Se per l'Italia  si tratta della quinta medaglia della spedizione azzurra, la terza di bronzo, per Daniele Garozzo è la conferma del proprio valore e la consacrazione internazionale del talento del fiorettista delle Fiamme Gialle, unico del podio di Rio2016 a confermarsi con una medaglia al collo anche ai Campionati del Mondo.Nella spada femminile, si è fermata agli ottavi la gara di Rossella Fiamingo e con lei quella della spada femminile italiana. A far sfumare il sogno di uno storico tris iridato all'azzurra è stata la polacca Ewa Nelip, poi medaglia d'argento, capace di portare a segno la stoccata decisiva del 13-12 al minuto supplementare, interrompendo la rimonta di Rossella Fiamingo che, dopo avere superato all'esordio per 15-2 la portacolori di Singapore, Victoria Lim, si era aggiudicata, nel turno delle 32, il derby siciliano contro Alberta Santuccio col punteggio di 15-12.
La più giovane delle azzurre esce a testa alta contro la compagna di Nazionale, dopo che all'esordio aveva superato per 15-5 la canadese Leonora Mackinnon.
Stop nel turno delle 32 anche per Mara Navarria. La friulana, che aveva dapprima sconfitto per 15-12 l'estone Erika Kirpu, ha subìto la stoccata del 7-6 al minuto supplementare dalla francese Laureen Rembi.
Era uscita sconfitta invece nel primo match di giornata Giulia Rizzi, eliminata per 10-9 dalla sudcoreana Sera Song.

Descrizione immagine
Descrizione immagine

23/07/2017

                     

                    Scherma


CAMPIONATI DEL MONDO LIPSIA2017 - DUE MEDAGLIE PER L'ITALIA: ALICE VOLPI E' ARGENTO, BRONZO PER ARIANNA ERRIGO. LUCA CURATOLI AI PIEDI DEL PODIO NELLA SCIABOLA


LIPSIA2017 - Si alza il sipario sui Campionati del Mondo Lipsia2017 e l'Italia festeggia le prime due medaglie della spedizione azzurra in terra tedesca. Sono l'argento ed il bronzo che arrivano dal fioretto femminile individuale, grazie ad Alice Volpi ed Arianna Errigo.

La senese delle Fiamme Oro, al suo primo Mondiale, conquista la medaglia d'argento e si laurea vicecampionessa del Mondo. A fermare la sua corsa in finale è stata l'olimpionica di Rio2016 e campionessa del Mondo 2015, la russa Inna Deriglazova, che piazza la stoccata del 14-13 al minuto supplementare.
Tanto rammarico per Alice Volpi che però raccoglie gli applausi dell'intera Arena Leipzig per essere riuscita a rimontare da un passivo di 11-3, sino al 13-13 con cui si sono conclusi i nove minuti d'assalto prima dei secondi supplementari rivelatisi fatali.
La fiorettista azzurra, nel suo percorso di gara, aveva esordito vincendo contro la sudcoreana Mina Kim per 15-7. Poi ha sconfitto la veterana del circuito, l'ungherese Aida Mohamed, col punteggio di 15-11, prima di superare 15-13 la tunisina Ines Boubakri, già medaglia di bronzo a Rio2016. Ai quarti di finale ha piazzato il 15-9 contro la polacca Julia Walczyk che le ha aperto le porte della semifinale dove era giunto il successo contro la francese Thibus col punteggio di 15-12.

CAMPIONATI DEL MONDO LIPSIA2017 - FIORETTO FEMMINILE - Lipsia, 19-21 luglio 2017
Finale
Deriglazova (Rus) b.Volpi (ITA) 14-13

 

23/07/2017

                     

                   


CAMPIONATI DEL MONDO LIPSIA2017 - BIS D'ORO PER PAOLO PIZZO. L'AZZURRO E' SUL TETTO DEL MONDO. BRONZO PER IRENE VECCHI

LIPSIA - Da Catania a Lipsia un filo d'oro avvolge la carriera di Paolo Pizzo. E' lui il neo campione del Mondo di spada maschile. Sei anni dopo il successo di Catania, Paolo Pizzo torna sul gradino più alto del podio. Lo fa con un balzo che è carico di tutto l'impegno, la dedizione e la passione che contraddistingue lo spadista azzurro.

Così come a Catania, Paolo Pizzo bacia la pedana al termine della stoccata del 15-13 in finale contro l'estone Nikolai Novosjolov, prima di essere festeggiato dall'intero gruppo azzurro.

"Bisogna credere nei sogni! - dice a caldo - E' un'emozione grandissima che auguro a chiunque faccia sport. Ho lavorato tantissimo per questo sogno ed ho fatto mille sacrifici. Adesso sono qui e voglio godermi ogni istante". 
Paolo Pizzo entra di diritto nell'albo d'oro della scherma italiana e nella ristretta cerchia di coloro i quali hanno al collo ben due titoli iridati. Nella spada era successo solo al "mito" Edoardo Mangiarotti ed a Rossella Fiamingo.

Per Irene Vecchi si tratta del secondo bronzo mondiale in carriera, dopo quello conquistato ai Campionati del Mondo di Budapest nel 2013.
Il suo percorso verso il podio era inziato con i successi dapprima contro la britannica Aliya Itkowitz per 15-8 e poi contro la russa Valeriya Bolshakova col punteggio di 15-6.
Agli ottavi aveva avuto via libera dalla francese Sara Balzer che si è ritirata sul punteggio in suo favore 6-9 in seguito ad un grave infortunio al ginocchio sinistro. A seguire Irene Vecchi aveva sconfitto la beniamina di casa, la tedesca Anne Limbach per 15-11, garantendosi il podio.

Descrizione immagine
Descrizione immagine

30/06/2017

                     

    

IL SOTTOSEGRETARIO MARIA ELENA BOSCHI HA VISITATO IERI L'ACCADEMIA SCHERMA LIA "PREMIANDO" IL PROGETTO DI INTEGRAZIONE ATTRAVERSO LO SPORT

 

ROMA - Il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi, ha incontrato ieri pomeriggio tecnici, atleti e famiglie dell'Accademia scherma Lia di Roma. Una scelta precisa quella dell'esponente del Governo italiano, intenzionata a prendere contatto di persona col progetto di inclusione sociale per.ragazzi autistici che l'Accademia Lia porta avanti da circa un anno.

Il Sottosegretario Boschi, che ha incontrato anche il mental coach della Nazionale azzurra di spada ed "anima" dell'Accademia Scherma Lia, Luigi Mazzone, e l'azzurro della Nazionale di spada maschile, Marco Fichera, è anche salita in pedana tirando qualche stoccata con una ragazza dell'Accademia.

"L'Accademia è un luogo in cui la scherma diventa un'occasione di socializzazione, integrazione e crescita tra ragazze e ragazzi anche autistici - ha scritto il Sottosegretario sulla propria pagina Facebook -. Il progetto, nato dalla intuizione dal mental coach ella Nazionale di scherma e neuropsichiatra infantile, Luigi Mazzone, ha consentito ad alcuni ragazzi autistici di avvicinarsi allo sport, anche a livello agonistico. Oggi anche il campione Marco Fichera si è allenato con loro. Lo sport può abbattere muri e pregiudizi. Proprio per questo - ha proseguito Maria Elena Boschi - abbiamo voluto finanziare con un bando delle pari opportunità progetti di sport aperto anche a persone con disabilità. Si può fare davvero molto!".

"La visita del Sottosegretario - ha commentato Luigi Mazzone - è ovviamente una grande soddisfazione e un riconoscimento del lavoro svolto finora che pone l'Accademia Lia come antesignana di un modello di integrazione oltre che un grande sprone per il.gruppo di lavoro della Federazione Scherma che da settembre proporrà operative delle linee guida già elaborate in proposito di inclusione per ragazzi autistici e con sindrome di Down".

 

29/06/2017

                     

  

MONDIALI SCHERMA PARALIMPICA ROMA2017 - MARTEDI 4 LUGLIO LA PRESENTAZIONE COL MINISTRO PER LO SPORT LUCA LOTTI

 

ROMA - Sarà la presentazione dei Campionati del Mondo Scherma Paralimpica Roma2017 l’oggetto della conferenza stampa convocata per martedi 4 Luglio 2017, alle ore 11.30, presso la Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in Largo Chigi 19 a Roma

La conferenza stampa sarà utile ad illustrare le fasi organizzative dei Campionati del Mondo di scherma paralimpica, che si svolgeranno a Roma dal 6 al 12 novembre p.v. e che vedranno il coinvolgimento di oltre 300 atleti provenienti da più di 40 Paesi.

Tra questi anche gli atleti della Nazionale azzurra, reduci dai successi iridati di Eger2015 e dai Giochi Paralimpici Rio2016.

Alla conferenza stampa, parteciperanno il Ministro per lo Sport, Luca Lotti, il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò ed il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso.

Saranno presenti i Commissari tecnici e gli atleti della Nazionale Italiana di Scherma paralimpica tra cui Beatrice “Bebe” Vio, Alessio Sarri, Loredana Trigilia, Matteo Betti, Andreea Mogos, Marco Cima, Andrea Pellegrini, Edoardo Giordan, William Russo e Consuelo Nora.

N.B.
Quanti interessati a partecipare dovranno inviare richiesta d’accreditamento, all’indirizzo mail: media @ federscherma.it (cell. 348 8566513) entro e non oltre le ore 12.00 di lunedi 3 luglio 2017.

Descrizione immagine
Descrizione immagine

11/06/2017

                  


CAMPIONATI EUROPEI TBILISI2017 - DA LUNEDI LA RASSEGNA CONTINENTALE NELLA CAPITALE DELLA GEORGIA

TBILISI - E' giunta nella notte a Tbilisi la prima parte della delegazione azzurra che da lunedi prenderà parte ai Campionati Europei Assoluti 2017.
La capitale georgiana ospita la rassegna continentale che avrà come prologo, questa domenica, il congresso della Confederazione Europea.

Sono ventiquattro gli azzurri in gara da lunedi, a caccia dei titoli europei di specialità. 
Nel fioretto femminile, il CT Andrea Cipressa punta sul quartetto formato da Arianna Errigo, chiamata a confermare il titolo europeo dello scorso anno a Torun, Martina Batini, fresca vincitrice del titolo italiano a Gorizia, Alice Volpi e sulla giovane Camilla Mancini al suo esordio in una competizione continentale tra gli Assoluti. Nel fioretto maschile, invece, spazio all'olimpionico Daniele Garozzo, a Giorgio Avola, al neo campione italiano Alessio Foconi ed a Lorenzo Nista.

Nella sciabola, il CT Giovanni Sirovich ha scelto di convocare Aldo Montano, Luca Curatoli, Gigi Samele ed Enrico Berrè, che ieri si sono affrontati nella finale dei campionati italiani. ed al femminile sulle quattro protagoniste in positivo della stagione: Irene Vecchi, Martina Crisico, Loreta Gulotta e Rossella Gregorio.

10/06/2017

                 

 


GIOCHI OLIMPICI - IL CIO COMPLETA IL PROGRAMMA DI SCHERMA - DA TOKYO2020 NESSUNA ROTAZIONE DELLE ARMI. "RECEPITO IL PROGETTO DALLA MATRICE ITALIANA"

 

ROMA - La rotazione delle armi che escludeva dal programma olimpico due specialità ogni quattro anni, è destinata ad essere un amaro ricordo. L'Executive Board del Comitato Olimpico Internazionale nella seduta di oggi ha infatti assegnato due eventi medaglia in più alla scherma nel programma olimpico.

Ciò porta a quota 12 gli eventi di scherma che si svolgeranno a Tokyo2020 e quindi tutte le armi avranno sia le prove individuali che quelle a squadre.

La notizia ha suscitato clamore positivo nell'ambiente della scherma azzurra. "E' il momento che abbiamo atteso da anni - ha detto il Presidente federale, Giorgio Scarso commentando la decisione del CIO -. La Federazione Internazionale già da anni ha presentato un'ipotesi, sulla quale hanno lavorato diversi membri italiani delle varie commissioni FIE, che prevede la possibilità di svolgere tutti e dodici gli eventi medaglia, senza aggravi in termini di numero di partecipanti e di giornate di gare, seguendo così le indicazioni del CIO".

Entusiasmo anche tra gli atleti italiani. "Questa scelta - commenta ancora Scarso - permette a tutte le specialità di programmare una partecipazione olimpica e quindi alla scherma italiana di avere maggiori chanches di medaglie, grazie alle potenzialità espresse in tutte le discipline. E' un grande giorno per la scherma mondiale e per quella italiana in particolare".

Descrizione immagine
Descrizione immagine

06/06/2017

                     


"RACCONTI AZZURRI" - LA SCHERMA ITALIANA SI RACCONTA - INTERVISTE E RICORDI PER RIVIVERE LA STORIA AZZURRA


ROMA - Un viaggio nella storia della scherma italiana, attraverso le parole e le immagini dei grandi protagonisti. E' questo l'obiettivo di "Racconti Azzurri" il nuovo programma web edito dalla Federazione Italiana Scherma e condotto da Stefano Pantano, che prende il via questo lunedi e che accompagnerà la scherma azzurra nei prossimi mesi.


Al centro di ogni puntata sarà un atleta, un campione, una storia, un racconto o, come nel caso delle prime due puntate, un luogo "simbolo".
Si inizia infatti con l' "Agorà", il museo della scherma a Busto Arsizio. Stefano Pantano incontra infatti il Direttore scientifico di "Agorà", il Maestro Giancarlo Toran ed insieme si addentrano nei luoghi che accolgono la storia della scherma italiana.


La prima puntata è online su Youtube e su Federscherma.it. 
La seconda puntata, che sarà la seconda parte del percorso all'interno di "Agorà", sarà pubblicata lunedi 19 giugno 2017.


Le riprese, il montaggio e l'editing sono affidati a Corrado Terranova.

 

VIDEO
Racconti azzurri

05/06/2017

              


GRAND PRIX FIE - SCIABOLA - A MOSCA I COLORI AZZURRI SI FERMANO ALLE PORTE DEI QUARTI DI FINALE

MOSCA - Si spengono agli ottavi di finale le speranze azzurre nel Grand Prix FIE di sciabola femminile. Escono di scena alle porte dei quarti di finale infatti sia Rebecca Gargano che Rossella Gregorio, uniche due italiane approdate tra le prime 16 della gara.

A fermare Rebecca Gargano col punteggio di 15-11 è stata la sudcoreana ed olimpionica a Londra2012, Kim Jiyeon, che ha interrotto la prestazione eccellente della napoletana che nel turno delle 64 aveva sconfitto la bielorussa Andreyeva per 15-8 e poi nell'assalto successivo aveva avuto ragione per 15-14 dell'altra portacolori della Corea del Sud, Hwang.Rossella Gregorio, invece, dopo i successi nel derby azzurro del primo turno di giornata contro Caterina Navarria per 15-11 e poi nell'assalto successivo contro la russa Sofia Pozdniakova per 15-13, esce sconfitta dal match contro la romena Bianca Pascu col punteggio di 15-11.La portacolori della Romania era stata anche l'artefice dell'eliminazione, nel turno delle 32, dell'altra azzurra Irene Vecchi, sconfitta per 15-14.Stop nel secondo turno di giornata anche per Martina Petraglia. L'azzurra, dopo aver esordito nel tabellone delle 64 con la vittoria per 15-9 contro la giapponese Emura, è stata superata 15-12 dalla francese Manon Brunet.Erano invece uscite di scena nel primo turno del tabellone principale, oltre a Caterina Navarria, anche Flaminia Prearo, sconfitta 15-11 dalla giapponese Aoki, e Martina Criscio, eliminata per mano della sudcoreana Sooyeon Choi col punteggio di 15-11.

 

Descrizione immagine
Descrizione immagine

08/05/2017

                   

                  

COPPA DEL MONDO - FIORETTO MASCHILE - L'ITALIA CHIUDE AL QUARTO POSTO LA GARA A SQUADRE DI SAN PIETROBURGO


SAN PIETROBURGO - L'Italia chiude al quarto posto la prova a squadre della tappa di San Pietroburgo del circuito di Coppa del Mondo di fioretto maschile.

Si tratta della prima volta in stagione che la formazione azzurra scende dal podio, dopo il terzo posto conquistato sia nella tappa d'esordio stagionale a Il Cairo che in quella successiva a Tokyo, a cui ha fatto seguito il successo sulle pedane di Parigi ed il secondo posto dello scorso febbraio a Bonn.

La squadra azzurra composta da Daniele Garozzo ed Andrea Cassarà, reduci dalla doppietta nell'individuale, e da Giorgio Avola ed Alessio Foconi, sono stati sconfitti dagli Stati Uniti nella finale per il terzo posto col punteggio di 45-38.
Ma l'amaro in bocca maggiore è dovuto alla sconfitta subìta nell'assalto di semifinale contro la Francia, conclusosi col punteggio di 45-43. Il quartetto del CT Andrea Cipressa era infatti riuscito a rimontare il passivo sino a portarsi in vantaggio per 42-39, prima di essere raggiunti e superati nel rush finale dai cugini transalpini, poi vincitori finali della tappa russa.

In precedenza, Garozzo e compagni avevano esordito superando per 45-35 l'Austria e poi ai quarti sconfiggendo il Giappone col punteggio di 45-37.

 

08/05/2017



COPPA DEL MONDO - SPADA FEMMINILE - L'ITALIA TRIONFA NELLA GARA A SQUADRE DI RIO DE JANEIRO


RIO DE JANEIRO - Trionfo azzurro a Rio De Janeiro. L'Italia di spada femminile vince la gara a squadre che conclude la tappa brasiliana del circuito di Coppa del Mondo.

Non poteva esserci verdetto migliore per le azzurre nell'ultima gara della regular season prima di Europei e Mondiali. Dopo tre sesti posti ed un nono piazzamento nella prova d'esordio stagionale, il quartetto italiano composto da Rossella Fiamingo, Giulia Rizzi, Mara Navarria ed Alberta Santuccio, riporta il tricolore sul gradino più alto del podio in una gara di Coppa del Mondo di spada femminile, da cui mancava dal 15 febbraio del 2015 quando l'inno di Mameli risuonò a Buenos Aires.Le azzurre del CT Sandro Cuomo strappano gli applausi al termine della fine contro la sempre temibile Russia, superata grazie alla zampata decisiva di Rossella Fiamingo che piazza la stoccata del definitivo 29-28, concludendo così una rimonta iniziata da un passivo di 5 punti, quando il tabellone segnava il 12-7 in favore delle russe.Poi il lavoro attento di Mara Navarria e Giulia Rizzi, con quest'ultima che cede il testimone per il nono e finale match all'argento olimpico col punteggio di 23-24. Il 6-4 del parziale da parte di Rossella Fiamingo permette a tutto il gruppo azzurro di festeggiare il successo ed intonare l'inno di Mameli al cielo brasiliano.La formazione italiana conclude nel migliore dei modi una giornata che aveva visto l'esordio vincente, nel turno dei 16, per 24-23 l'Ungheria. Poi si era proseguito col successo ai quarti per 41-35 contro l'Estonia, numero 2 del ranking mondiale, prima di avere avuto ragione nettamente in semifinale dell'Ucraina per 33-18.


Descrizione immagine
Descrizione immagine

07/05/2017

                   

COPPA DEL MONDO - SPADA FEMMINILE - A RIO DE JANEIRO MARA NAVARRIA SI FERMA AI PIEDI DEL PODIO


RIO DE JANEIRO - Si ferma ai piedi del podio la corsa di Mara Navarria nella tappa del circuito di Coppa del Mondo di spada femminile in corso a Rio de Janeiro.

La spadista friulana è stata infatti sconfitta nell'assalto valido per avanzare in semifinale dalla tedesca Alexander Ndolo. Quest'ultima, dopo aver superato nel turno delle 16 l'altra azzurra Giulia Rizzi per 15-10, si è ripetuta anche contro Mara Navarria concludendo col punteggio di 15-11.
Mara Navarria era approdata ai quarti di finale dopo aver staccato il pass per il main draw nella giornata di ieri, ed essere riuscita a superare oggi dapprima la tedesca Ricarda Multerer per 15-14, quindi la polacca Barbara Rutz per 15-13 e poi, con lo stesso punteggio, anche l'ucraina Dzhoan Bezhura.

Stop nel turno delle 16, oltre che per Giulia Rizzi, anche per Rossella Fiamingo. L'argento olimpico è stata eliminata per mano della russa Daria Martynyuk col punteggio di 15-13.

E' stato fatale infatti il turno delle 32 per Alice Clerici, sconfitta 15-12 dall'estone Irina Embrich, e per Francesca Boscarelli eliminata col punteggio di 15-11 da Giulia Rizzi nel derby azzurro.Si erano fermate nel turno delle 64 invece Roberta Marzani ed Alberta Santuccio. La prima era stata sconfitta dalla tedesca Alexandra Ndolo per 15-13, mentre Alberta Santuccio aveva subìto il 15-8 dalla francese Melissa Goram.
L'unica delle italiane in gara sulle pedane carioca ad essere uscita di scena ieri nella giornata dedicata alle fasi preliminari era stata Marta Ferrari. Per lei infatti la strada si era sbarrata al cospetto della russa Komarova, capace di superare l'atleta emiliana col punteggio di 15-12.

07/05/2017

             


PRESENTATO IL COMITATO ORGANIZZATORE DEI CAMPIONATI DEL MONDO CADETTI E GIOVANI VERONA2018


SAN PIETROBURGO - Il fioretto azzurro è a San Pietroburgo dove nel fine settimana sarà di scena la tappa del circuito maschile di Coppa del Mondo.

Si tratta del penultimo atto della stagione, prima del Grand Prix di Shanghai che concluderà la regular season lasciando spazio poi ai Campionati Europei di Tbilisi ed ai Campionati del Mondo di Lipsia.

Sono undici i fiorettisti azzurri che, sotto la guida del Commissario tecnico, Andrea Cipressa, affronteranno l'appuntamento in terra russa. 
Ad entrare in scena sabato nel primo turno del tabellone principale, perché in virtù della propria posizione nel ranking mondiale sono ammessi come teste di serie, sono Daniele Garozzo, Giorgio Avola, Alessio Foconi ed Andrea Cassarà.
Saliranno in pedana invece nella giornata di venerdi Edoardo Luperi, Lorenzo Nista, Valerio Aspromonte, Andrea Baldini, Alessandro Paroli, Damiano Rosatelli e Francesco Trani.
Per loro la gara inizierà con la fase a gironi e con gli eventuali assalti del tabellone preliminare.Domenica è invece in programma l'ultima gara a squadre della stagione sulla quale è riposta l'attenzione dell'intero gruppo azzurro.Ad accompagnare gli azzurri a San Pietroburgo, oltre al Commissario tecnico, Andrea Cipressa, ci sono anche i maestri Fabio Galli ed Eugenio Migliore, e l'esperto fisioterapista Stefano Vandini.

Descrizione immagine
Descrizione immagine

03/05/2017

                   

                   



FORMAZIONE - SI SVOLGERANNO A CASCIANA TERME I CAMPUS ESTIVI DEI PROGETTI "SCIABOLA 3R" E "FIORETTO 3F"

 

ROMA - Si svolgeranno a Casciana Terme i campus estivi previsti dai progetti "Sciabola 3R" e "Fioretto 3F".
Per ciò che concerne la Sciabola il Campus è in programma dal 24 giugno (arrivo entro le ore 15.00) al 1 luglio (partenza entro le ore 13.00 ed è riservato ai 16 atleti ed alle 16 atlete delle categorie Giovanissimi, Giovanissime, Ragazzi e Ragazze, meglio classificatisi al Campionato Italiano under14 svoltosi a Riccione.

Per il progetto "Fioretto 3F", invece il campus è previsto dal 2 luglio (arrivo entro le ore 16.00) al 9 luglio (partenza entro le ore 14.00) ed è riservato ai 16 atleti e 16 atlete delle categorie Ragazzi, Ragazze, Allievi ed Allieve, meglio classificatisi al Campionato Italiano under14.
I Tecnici accompagnatori che desiderino partecipare all’ iniziativa, saranno ospiti della FederScherma presso le strutture individuate; resteranno a loro carico le spese di viaggio. La partecipazione all’ iniziativa assegna ai Tecnici iscritti nell’elenco dei Tutor, 3 crediti formativi, valevoli al fine di mantenere la qualifica SNaQ.

 

Tutte le informazioni e le schede d'adesione sono pubblicate nei comunicati ufficiali, sul sito federale:

- Comunicato Campus Estivi "Sciabola 3R"

- Comunicato Campus Estivi "Fioretto 3F"

03/05/2017

                       

                                                    

54° GRAN PREMIO GIOVANISSIMI "RENZO NOSTINI" - TROFEO "KINDER +SPORT" - E' CALATO IL SIPARIO AL PLAYHALL DI RICCIONE

 

RICCIONE - E' calato il sipario oggi al PlayHall di Riccione sulla 54esima edizione del Gran Premio Giovanissimi "Renzo Nostini" - trofeo "Kinder +Sport" 2017. La grande festa della scherma azzurra si è conclusa al termine delle ultime due prove in calendario: quelle di spada maschile Maschietti e quella di spada femminile Bambine.Il titolo tra le spadiste Bambine è andato a Mariafernanda Bardascino. La piccola spadista dell'Accademia Scherma Marchesa di Torino ha superato per 10-8 in finale Martina Caridi dell'Accademia Bernardi Ferrara. In semifinale, la piemontese aveva superato la portacolori del PentaModena, Emma Morsiani col punteggio di 10-5, mentre Martina Caridi aveva avuto ragione di Maria Pavoni dell'As Methodos Catania per 10-3.
A vincere il trofeo "Kinder +Sport" 2017" è stata invece Asia Vitale del Circolo Schermistico Forlivese.Nella gara di spada maschile Maschietti il neo campione italiano è stato invece Leonardo Cortini del Circolo Schermistico Forlivese. Per lui la vittoria è giunta dopo la finale vinta contro il portacolori del Cs Apuano, Tommaso Cobal col punteggio di 10-4. Al terzo posto salgono poi Federico Florini della PentaModena, fermato da Cobal per 10-8 in semifinale, e Riccardo Gennaro della Società Schermistica Lughese, superato 10-6 dal neo campione italiano.
Gabriele Bernardini del Club Scherma Foligno si è invece aggiudicato il trofeo "Kinder +Sport" 2017.

Descrizione immagine
Descrizione immagine

19/04/2017

               

            

MARGHERITA GRANBASSI: "AL CONI PORTERO' LA MIA ESPERIENZA IN PEDANA ED IL PROBLEM SOLVING TIPICO DELLA SCHERMA" 


ROMA - Col fioretto in mano ha vissuto tutto: la gavetta giovanile, i trionfi, le delusioni, il podio olimpico, i successi di squadra e gli infortunii. La nuova vita di Margherita Granbassi la vede rappresentare gli atleti nel "parlamento" dello sport italiano: il Consiglio Nazionale CONI, dove è stata eletta nei giorni scorsi raccogliendo un ampio consenso.

"E' stata una soddisfazione da subito divenuta grande responsabilità - dice Margherita Granbassi -. Sono consapevole infatti di essere chiamata a rappresentare una parte fondamentale dello sport. Sono stati in tanti a credere in me, di diversi sport e discipline. Personalmente punterò a vivere questo ruolo con lo stesso spirito con il quale sono stata atleta: determinazione, voglia di migliorarsi sempre e soprattutto di dare il proprio contributo alla "squadra" che in questo caso sarebbe il mondo dello sport. Poi, provenendo dalla scherma, punterò a sfruttare l'abilità che il nostro sport ci affina: il problem solving in tempi rapidi e soprattutto efficace".Non potrebbe esserci curriculum migliore per rappresentare gli atleti in seno al Consiglio Nazionale. Atleta dal grande talento in pedana, ma anche tra le più ammirate dal mondo dei media ed apprezzate dagli sponsor."Metterò in campo quella che è stata la mia esperienza di vita ed i tanti problemi che da atleta ho vissuto - continua ancora la fiorettista azzurra iridata a Torino2006 -. Quando ero piccola ad esempio sono stata una pendolare, come oggi lo sono migliaia di ragazzi. Mi piacerebbe poter avviare un dialogo costruttivo con quanti competenti per aiutare le famiglie di questi atleti costretti a viaggiare ogni giorno per allenarsi. Inoltre, ho vissuto mille infortunii e mi sono resa conto di quanto sia difficile rientrare, non solo sul piano fisico ma anche su quello mentale. Mi piacerebbe poter incidere affinché il rientro da un infortunio possa essere meno traumatico e difficoltoso, magari prendendo spunto da quanto fatto dalla Federazione Italiana Scherma per le atlete in maternità, con il congelamento del ranking dal momento dell'infortunio sino al rientro".

 

 

21/02/2017

                   

                       Scherma


COPPA DEL MONDO - SPADA MASCHILE - TERZO POSTO PER L'ITALIA NELLA GARA A SQUADRE DI VANCOUVER. AZZURRI SCONFITTI IN SEMIFINALE DALL'UCRAINA

 

 

VANCOUVER - L'ItalSpada si conferma sul podio in Coppa del Mondo. Dopo il successo ottenuto ad Heidenheim lo scorso 28 gennaio, il quartetto azzurro composto da Enrico Garozzo, Marco Fichera, Paolo Pizzo ed Andrea Santarelli sale sul terzo gradino del podio al termine della tappa di Vancouver del circuito di Coppa del Mondo di spada maschile.

I vicecampioni olimpici hanno infatti "vendicato" la sconfitta sulle pedane di Rio2016, superando la Francia nella finale valida per il terzo posto, col netto punteggio di 45-38.
In precedenza, gli azzurri, testa di serie numero 2 del seeding, avevano iniziato battendo la Germania per 15-14 e poi ai quarti il Kazakhistan col punteggio di 35-23.

In semifinale, contro l'Ucraina, dopo un buon avvio degli azzurri, la formazione dell'Est Europa aveva preso il largo portandosi sul 29-23 alla fine del settimo match. Da quel momento era iniziata la rimonta degli azzurri intentata da Enrico Garozzo e poi da Marco Fichera, sfumata solo con lo scarto della stoccata decisiva che ha permesso all'Ucraina di accedere in finale col punteggio di 40-39.
A vincere la gara è stata la Repubblica Ceca, capace di fermare i campioni olimpici della Francia in semifinale per 45-44.

Descrizione immagine
Descrizione immagine

12/02/2017

                   

                          Scherma

  

COPPA DEL MONDO - SPADA FEMMINILE - PROVA A SQUADRE - LA CINA VINCE SULLE PEDANE DI LEGNANO. L'ITALIA CHIUDE AL NONO POSTO

 

LEGNANO - E' stata la Cina ad aggiudicarsi la gara a squadre che ha contraddistinto terza giornata di gara a Legnano, concludendo così il weekend dedicato al 41° trofeo "Carroccio", tappa italiana del circuito di Coppa del Mondo di spada femminile.La formazione cinese si è imposta in finale sull'Estonia col punteggio di 28-25, mentre al terzo posto è salita la Corea del Sud capace di fermare col punteggio di 45-34 l'Ucraina nell'assalto valido per il terzo gradino del podio.L'Italia ha chiuso al nono posto in classifica finale dopo essere uscita di scena nel turno delle 16. La squadra azzurra formata da Mara Navarria, Rossella Fiamingo, Alberta Santuccio e da Giulia Rizzi, tenuta precauzionalmente in panchina dal CT Sandro Cuomo per via di un problema muscolare, è stata superata all'esordio di giornata dagli Stati Uniti col punteggio di 43-39.Per le azzurre si sono quindi aperte le porte del tabellone dei piazzamenti. Dopo aver vinto contro Hong Kong per 41-29, le spadiste italiane hanno avuto ragione della Polonia per 34-33 e poi della Svizzra col punteggio di 45-34..

08/02/2017

                   

                          Scherma

  

41° Trofeo Carroccio dal 10 al 12


RITORNANO IN PEDANA LE RAGAZZE DELLA SPADA ; AL PALABORSANI PER IL TROFEO CARROCCIO

 

Luogo: PalaBorsani (Via Legnano 3 Castellanza Varese 21053 IT)
Organizzatore: Club Scherma Legnano
Biglietti: Gratuito

Dal 10 al 12  febbraio 2017 presso il PalaBorsani di Castellanza di terrà il 41° Trofeo Carroccio Prova di Coppa del Mondo di Spada Femminile.

email:  trofeo_carroccio@schermalegnano.it

Hotel Convenzionati:

Hotel Palace Legnano

Albergo Roma 

Hotel Montecarlo

Hotel 2C

 Trasferimenti da e per gli aeroporti /  Transfer to and from airports

The shuttle service is guaranteed for the day 9-2-2017 from Malpensa Airport T1.

In case of landing in a different  airport or in a different day you can contact Mr. Andrea Pigni ( car with driver) to take you to your hotel.

Andrea Pigni, Phone N +39 347 3735465

email: infoandreapigni@gmail.com


Descrizione immagine
Descrizione immagine

07/02/2017

                         Scherma


COPPA DEL MONDO - FIORETTO FEMMINILE - TRIONFO AZZURRO A DANZICA. L'ITALIA SUPERA LA FRANCIA E VINCE LA GARA A SQUADRE

 

DANZICA - L'Italia di fioretto femminile riscatta la prova individuale e trionfa nella gara a squadre che conclude la tappa di Danzica del circuito di Coppa del Mondo.

La squadra azzurra si è presentata in pedana con una formazione inedita composta da Martina Batini, Alice Volpi, Camilla Mancini e Chiara Cini, in sostituzione di Arianna Errigo costretta a rimanere in Italia dai postumi dell'influenza.

Cambiando le protagoniste non è però cambiato il risultato finale che ha visto l'inno di Mameli risuonare al cielo polacco grazie alla stoccata decisiva del 45-44 portata a segno da Martina Batini nell'assalto di finale contro la Francia.

Il quartetto azzurro era approdato in finale, avendo sconfitto in semifinale col punteggio di 45-43 gli Stati Uniti.
In precedenza, nel primo impegno di giornata, le azzurre avevano superato l'Austria, col punteggio di 45-23, proseguendo poi con la vittoria netta contro la Germania, ai quarti di finale, col punteggio di 45-18.

COPPA DEL MONDO - FIORETTO FEMMINILE - PROVA A SQUADRE - Danzica, 5 febbraio 2017
Finale
ITALIA b. Francia 45-44
Finale 3°-4° posto
Russia b. Usa 45-35

Classifica (19): 1. ITALIA, 2. Francia, 3. Russia, 4. Usa, 5. Corea del Sud, 6. Ungheria, 7. Polonia, 8. Germania


07/02/2017

                   

                                   Scherma


COPPA DEL MONDO - SCIABOLA MASCHILE - A PADOVA E' IL GIORNO DELLA GARA A SQUADRE - SECONDO POSTO PER L'ITALIA. AZZURRI SCONFITTI IN FINALE DALLA COREA DEL SUD

 

PADOVA - L'Italia sale sul secondo gradino del podio al termine della gara a squadre che ha concluso il 60° Trofeo "Luxardo", la tappa italiana del circuito di Coppa del Mondo.

Il quartetto italiano composto da Aldo Montano, Luigi Samele, Enrico Berrè e Luca Curatoli è stato fermato in finale dalla Corea del Sud col punteggio di 45-44.

Tanto rammarico in casa azzurra per il risultato finale figlio di una rimonta sudcoreana conclusasi con la stoccata decisiva portata a segno da Sanguk Oh contro il più giovane degli azzurri, Luca Curatoli.

Per gli azzurri è stata comunque una pioggia di applausi, per via delle grandi emozioni che hanno regalato al pubblico padovano per l'intero arco della giornata.

L'Italia infatti era approdata in finale grazie al successo in semifinale contro l'Ungheria col punteggio di 45-43, con Luca Curatoli che aveva saputo fronteggiare il tentativo di rimonta del biolimpionico ungherese Aron Szilagyi.

In precedenza, il quartetto scelto dal CT Giovanni Sirovich dopo aver superato la Georgia nel turno dei 16, col punteggio di 45-27, aveva avuto ragione della Germania per 45-40.COPPA DEL MONDO -

SCIABOLA MASCHILE - PROVA A SQUADRE - Padova, 5 febbraio 2017
Finale
Corea del Sud b. ITALIA 45-44
Finale 3°-4° posto
Ungheria b. Iran 45-32

Descrizione immagine
Descrizione immagine

29/01/2017

                   

                   

COPPA DEL MONDO - SCIABOLA FEMMINILE - A NEW YORK DUE AZZURRE SUL PODIO. TERZO POSTO PER IRENE VECCHI E MARTINA CRISCIO

 

NEW YORK - Ci sono due italiane sul podio finale della tappa di New York del circuito di Coppa del Mondo di sciabola femminile.

Si tratta di Irene Vecchi e Martina Criscio che salgono sul terzo gradino del podio.

Entrambe le azzurre sono state infatti sconfitte negli assalti di semifinale.

Irene Vecchi, che continua a confermarsi tra le "prime della classe" nel panorama internazionale, dopo aver esordito superando la magiara Laszlo per 15-7 e poi in rapida successione le due portacolori polacche Bogna Jozwiak per 15-9 e Marta Puda per 15-7, si era imposta ai quarti sulla padrona di casa, la statunitense Dagmara Wozniak col punteggio di 15-13, prima di essere sconfitta per 15-14 dalla francese Cecilia Berder, poi vincitrice finale della tappa newyorkese.

Martina Criscio, dal canto suo, sigla nella Grande Mela la sua prima volta su un podio di Coppa del Mondo e lo fa al termine di una prestazione eccellente, iniziata nella giornata di ieri con la qualificazione al main draw. Nel tabellone principale, ha esordito superando a sorpresa per 15-12 l'attesa statunitense Ibtihad Muhammad, reduce dall'inserimento voluto dall'oramai ex Presidente degli Usa, Barack Obama, nel ristretto gruppo di lavoro per lo sviluppo dello sport a stelle e strisce.
L'atleta pugliese ha proseguito poi superando la promettente francese Sara Balzer per 15-6 e poi la russa Yana Obsinteva col punteggio di 15-11. Nell'assalto dei quarti Martina Criscio si è imposta 15-12 sull'altra francese, Manon Brunet, prima di uscire sconfitta col punteggio di 15-6 dal match di semifinale contro la sudcoreana Kim Jiyeon.

29/01/2017

                     


COPPA DEL MONDO - SPADA MASCHILE - SUCCESSO AZZURRO NELLA GARA A SQUADRE AD HEIDENHEIM. L'ITALIA SUPERA LA FRANCIA IN FINALE

 

HEIDENHEIM - Torna al successo la Nazionale azzurra di spada maschile.

Il quartetto italiano composto da Enrico Garozzo, Paolo Pizzo, Marco Fichera ed Andrea Santarelli, trionfa nella tappa di Heidenheim del circuito di Coppa del Mondo, proprio sulle stesse pedane dove dodici mesi fa si era registrato l'ultimo successo azzurro che, in quel caso, valse la conquista del pass per i Giochi Olimpici di Rio2016.

Il quartetto azzurro, vicecampione olimpico, ha tirato fuori tutta la grinta e la straordinaria voglia di vincere, e da testa di serie numero 2 del seeding ha iniziato superando dapprima per 21-16 la Bielorussia nel tabellone dei 32, poi per 26-16 gli Stati Uniti nel turno dei 16 e quindi ai quarti la Corea del Sud, col netto punteggio di 35-26. Ad attendere l'Italia in semifinale è stata poi la Cina, superata 14-13.

La finale ha proposto un remake dell'assalto olimpico di Rio2016 valido per l'oro, contro la Francia.
Al cospetto dei transalpini, il quartetto italiano del CT Sandro Cuomo, ha sfoderato tattica e strategia tanto da poter imbrigliare i campioni olimpici ed europei, superandoli col punteggio finale di 45-40 che proietta gli azzurri sul gradino più alto del podio e permettendo loro di cantare a squarciagola l'inno di Mameli.

Descrizione immagine
Descrizione immagine

21/10/2015

 

                                  Scherma

    

  Legnano pronta per il 39° Trofeo Carroccio

 

Legnano:

Ultimi preparativi per Trofeo Carroccio che darà anche il via alle gare  di Coppa del Mondo di spada femminile,il Trofeo Carroccio un appuntamento molto atteso e fortemente voluto dagli organizzatori che credono molto in questo evento ricco di storia, le gare si svolgeranno dal 23 al 25 di Ottobre al Palaborsani quindi non potete mancare le nostre azzurre vi aspettano.

230 le atlete participanti e 26 squadre nazionali, un numero importante che «dimostra quanto sia diventato importante nel mondo questo sport - ha sottolineato Nicolai -, considerando poi che viene praticato in 150 paesi. Spero che l'anno prossimo a Legnano venga assegnata la possibilità di svolgere una competizione insieme maschile e femminile»

Il 23 ottobre la gara avrà inizio alle 9 con i gironi e le eliminazioni dirette. Il tabellone delle 64 chiuderà la prima giornata di gare.


Cristina Ferrario

 

 

 

12/10/2015

                                                          Scherma


VERSO ROMA2016 - ANDREA BAROGLIO VINCE LA PRIMA PROVA DI QUALIFICAZIONE NAZIONALE DI SPADA MASCHILE A RAVENNA



RAVENNA - E' stato Andrea Baroglio del Club Scherma Casale il vincitore del trofeo "Candotti" di Ravenna, valida come Prima prova di qualificazione nazionale ai Campionati Italiani Assoluti 2016 di spada maschile.

Il Pala De Andrè ha accolto i 403 spadisti, resisi protagonisti di una intensa gara di spada sulle 28 pedane installate nella struttura ravennate.

La finalissima ha visto l'atleta piemontese superare per 15-9 il portacolori della Scherma Cariplo Piccolo Teatro di Milano, Achille Cipriani. La società milanese è stata la protagonista della fase finale, dato che sul podio, al terzo gradino, è salito anche un altro portacolori del sodalizio meneghino, Federico Bollati, sconfitto nel derby milanese da Achille Cipriani per 5-1. Sul terzo gradino del podio anche Edoardo Munzone della Roma Fencing, fermata per 4-2 da Andrea Baroglio.


Tratto da http://www.federscherma.it/


 

Descrizione immagine
Descrizione immagine

24/10/2015

 

                                         Scherma                                                                                                                                     

COPPA DEL MONDO di LA SP  FUORI TUTTE LE AZZURRE

     A LEGNANO VINCE LA CINESE YIWEN SUN

 

 LEGNANO - E' la cinese Yiwen Sun la vincitrice del 39° Trofeo "Carroccio", la tappa d'esordio stagionale del circuito di Coppa del Mondo di spada femminile in corso a Legnano.

La finale ha visto l'atleta campionessa del Mondo a squadre 2015, superare per 15-14 l'estone Kristina Kuusk. Terzo posto per la russa Violetta Kolobova e per l'ungherese Emese Szasz.

L'Italia rimane lontana dal podio. La migliore delle azzurre è stata invece la giovane Alice Clerici.

L'atleta torinese, classe 1996, conclude la sua corsa nel turno delle 32 contro la russa Anna Sivkova, uscendo sconfitta per 15-5, e concludendo così l'esperienza azzurra nella gara individuale. 

Alice Clerici era stata l'unica delle atlete italiane a superare il primo turno di giornata.


 

 

 

 

 


 

 


 


23/10/2015

 

                                  Scherma

    

COPPA DEL MONDO - LA SPADA AZZURRA INIZIA LA SUA STAGIONE CON LA PROVA FEMMINILE A LEGNANO E QUELLA MASCHILE A BERNA

 

COPPA DEL MONDO - E' la spada la protagonista del fine settimana di Coppa del Mondo. L'arma senza convenzione avvia la sua stagione con le prove di Coppa del Mondo di spada femminile a Legnano e con quella di spada maschile a Berna.

A distanza di qualche chilometro, quindi, riprende il percorso della spada azzurra verso i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. Per questo motivo i riflettori dell'attenzione saranno puntati, nella giornata di domenica, sulle pedane legnanesi e svizzere, per le prove a squadre che assegneranno punteggi utili alla definizione del ranking, in base al quale saranno assegnati i pass olimpici.


 


 

Descrizione immagine
Descrizione immagine

27/04/2016

                                  

                          Scherma

 

              Grazie Valentina Vezzali !!

 

 

Lo sport italiano saluta e ringrazia l’atleta italiana più vincente di sempre a livello olimpico estivo (con 9 medaglie), seconda complessivamente solo all’immenso Edoardo Mangiarotti (con 13 podi a cinque cerchi), un mirabile esempio di talento e professionalità capace di scrivere pagine di storia indimenticabili, che hanno contribuito a promuovere l’eccellenza tricolore a livello internazionale.

Pensate che già era riserva per le Olimpiadi di Barcellona 1992, a 18 anni. E ha cercato di qualificarsi per quelle di Rio 2016, 24 stagioni dopo. La leggenda del fioretto femminile, Valentina Vezzali, annuncia il suo ritiro. A 42 anni, dopo aver vinto tutto più volte e da più grande di sempre nell’arma senza discussioni, lo dicono i numeri, ma soprattutto la qualità della sua scherma e la longevità.


La Redazione.


 

16/04/2016

                         

                                Scherma


RIPARTE L'INIZIATIVA "KINDER+SPORT +1CLICK 2016". INSIEME PER TIFARE LO SPORT

 

ROMA - Dal 5 aprile al 5 giugno 2016 torna per la 3° edizione "Kinder+Sport +1click", l'iniziativa di solidarietà digitale con la quale Kinder+Sport, progetto di Responsabilità Sociale del Gruppo Ferrero per la promozione di stili di vita attivi tra i giovani, coinvolge, in collaborazione con il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, gli utenti del web dando loro l’opportunità di donare un click alle società sportive italiane impegnate nel settore giovanile.40.000 euro la somma complessiva stanziata da Kinder+Sport per le 5 Associazioni vincitrici.L’edizione 2016 di Kinder+Sport +1click vuole stimolare il tifo positivo, invitando gli utenti a realizzare delle “ola” dedicate agli atleti dell’Italia Team in partenza per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro.L’iniziativa è aperta a tutte le Associazioni Sportive Dilettantistiche italiane affiliate al CONI. Utilizzando 1ClickDonation, l’innovativa piattaforma di clickraising, chiunque può donare un click alla “ola” caricata da un’Associazione e aiutarla a vincere. Partecipare è molto semplice.

Le Associazioni si iscrivono su http://1clickdonation.kinderpiusport.it/, caricano un breve video della propria “ola” dedicata all’Italia Team e invitano tutti a votarla.Gli utenti donano un click alla “ola” che preferiscono, aiutando l’ASD che l’ha realizzata a vincere.Diventando fan di Kinder+Sport, condividendo la “ola” dell’Associazione su Facebook e realizzandone una propria, cresce il valore del click donato. La somma complessiva destinata alle vincitrici è di 40.000 euro.


Descrizione immagine
Descrizione immagine

06/05/2016

                                             Scherma  


EUROPEI UNDER23 - A PLOVDIV L'ITALIA CHIUDE CON UNA GIORNATA TRIONFALE - ORO PER LA SCIABOLA DONNE E FIORETTO MASCHILE. ARGENTO NELLA SPADA FEMMINILE

 

PLOVDIV - Si conclude con una giornata trionfale per i colori azzurri l'edizione 2016 dei Campionati Europei under23. Sulle pedane di Plovdiv l'Italia conclude con un bottino complessivo di 13 medaglie, di cui tre d'oro, cinque d'argento ed altrettante di bronzo.Nell'ultima giornata la delegazione azzurra festeggia i due titoli conquistati dalla Nazionale di sciabola femminile e da quella di fioretto maschile, a cui si aggiunge l'argento vinto dalla squadra di spada femminile.

Nella sciabola femminile dopo la doppietta nella gara individuale, l'Italia si impone anche nella gara a squadre. La finale, tra Italia e Russia, ha visto le azzurre superare le avversarie per 45-43. Il quartetto azzurro composto da Chiara Mormile, Sofia Ciaraglia, Martina Criscio e Michela Battiston, ha completato nel migliore dei modi la cavalcata iniziata ai quarti per 45-13 contro la Bulgaria e proseguita con il successo in semifinale contro la Polonia per 45-31.

Successo azzurro anche nel fioretto maschile. Guillaume Bianchi, Damiano Rosatelli, Francesco Ingargiola e Saverio Schiavone salgono sul gradino più alto del podio conquistando il titolo continentale under23, grazie alla vittoria in finale per 45-37 contro la Russia.
La giornata trionfale dei fiorettisti azzurri era iniziata con la vittoria contro la Slovacchia per 45-11, proseguendo poi con il successo contro l'Austria ai quarti per 45-27 e quindi in semifinale contro la Germania per 45-24.

La Russia "vendica" le sconfitte subìte nel fioretto maschile e nella sciabola femminile, fermando l'Italia in finale nella gara di spada femminile. La squadra russa si è infatti imposta per 41-33 contro la formazione italiana composta da Giorgia Pometti, Luisa Tesserin, Nicol Foietta e Roberta Marzani. 
L'Italia delle spadiste aveva iniziato nel turno dei 16 superando la Turchia per 45-27. Ai quarti è giunta poi la vittoria contro l'Ungheria per 39-34 e quindi in semifinale contro la Polonia col punteggio di 45-32.

CAMPIONATI EUROPEI UNDER23 - SCIABOLA FEMMINILE - Prova a squadre - Plovdiv, 04 Maggio 2016
Finale
ITALIA b. Russia 45-43

27/04/2016

                                         Scherma


CAMPIONATI DEL MONDO A SQUADRE 2016 - FIORETTO FEMMINILE - ARGENTO PER L'ITALIA - VALENTINA VEZZALI LASCIA LA SCHERMA CON LA MEDAGLIA NUMERO 56

 

RIO DE JANEIRO - L'Italia conquista la medaglia d’argento ai Campionati del Mondo di fioretto femminile a squadre. La formazione azzurra esce sconfitta per 45-39 dall’assalto contro la Russia che “vendica” la sconfitta subìta a Mosca lo scorso anno.
Alla Carioca Arena 3 di Rio de Janeiro, sulle stesse pedane che tra 100 gironi accoglieranno i Giochi Olimpici, il Dream Team azzurro aveva superato dapprima la Cina ai quarti per 45-18 e poi, in semifinale, la Francia col punteggio di 45-36. 

La squadra azzurra è salita in pedana col quartetto composto da Elisa Di Francisca, Arianna Errigo, Martina Batini e Valentina Vezzali che, con questo assalto, lascia la scherma.

Per la pluricampionessa azzurra si è trattato infatti dell'ultima gara in carriera e della medaglia numero 56in carriera tra Giochi Olimpici, Mondiali ed Europei. Il palmares di Valentina Vezzali si chiude quindi con 35 medaglie d’oro, undici d’argento e dieci di bronzo. Ineguagliabile.
Adesso, il fioretto che ha brillato sulle pedane di tutto il Mondo, inorgogliendo l’Italia e portando la scherm azzurra in cima al podio, verrà riposto nella sacca.
Per Valentina Vezzali un tripudio di applausi ed il giusto tributo del mondo della scherma internazionale, ad inizio della giornata di gara e nel corso della cerimonia inaugurale.
Poi le lacrime e l’addio, ma – come ha detto nel suo video di saluto –“non è un tramonto, ma l’alba di nuove sfide”.

Classifica (13): 1. Russia, 2. ITALIA, 3. Francia, 4. Corea del Sud, 5. Usa, 6. Ungheria, 7. Cina, 8. Germania.

ITALIA: Valentina Vezzali, Elisa di Francisca, Arianna Errigo, Martina Batini

Tratto da:www.federscherma.it

 

 


Descrizione immagine
Descrizione immagine

15/05/2016

                                           Scherma


La grande scherma ritorna a Legnano :

Trofeo Carroccio 2016

 

La grande scherma ritorna a Legnano più precisamente al Pala Borsani , per l'ultimo appuntamento di Coppa del Mondo pre Olimpiadi di Rio 2016, le gare si svolgeranno dal 20 al 22 Maggio 2016.

Le nostre Azzurre della Spada sono chiamate in pedana per preparare al meglio un appuntamento quello di Rio che si spera ci possa portare delle medaglie, anche perchè nel settore scherma l'Italia è sicuramente una delle favorite.

A breve vi segnaleremo gli orari delle gare, non mancate il Pala Borsani con la Grande Scherma vi aspetta !!

Cristina Ferrario.

15/05/2016

                                  

                              Scherma


CAMPIONATI ITALIANI CADETTI E GIOVANI 2016 - TERZA ED ULTIMA GIORNATA DI GARA AD ACIREALE


ACIREALE - Andrà in archivio al termine di questa domenica di gare l'edizione 2016 dei Campionati Italiani Cadetti e Giovani. Il PalaScherma di Santa Venerina, sede del Club Scherma Acireale, accoglie infatti l'ultima giornata del programma della rassegna tricolore giovanile.Sulle pedane dell'impianto alle pendici dell'Etna, salgono gli under20 protagonisti delle ultime quattro gare. Ad essere assegnati oggi saranno i titoli di fioretto femminile, spada maschile, fioretto maschile e spada femminile.

COME SEGUIRE I CAMPIONATI ITALIANI CADETTI E GIOVANI ACIREALE2016
Le fasi finali di ogni giornata di gara si potranno vivere in live streaming su SportubeTV e sul sito federale.
Sul sito federale www.federscherma.it sarà possibile seguire tutti i risultati finali e gli aggiornamenti.
Tutte le piattaforme social della Federazione Italiana Scherma saranno orientate su Acireale. 
La fan page Facebook "Federazione Italiana Scherma" accoglierà il foto-racconto grazie agli scatti di Augusto Bizzi, mentre il profilo Twitter @federscherma lancerà i principali aggiornamenti e le curiosità attorno all'evento. Le foto migliori verranno selezionate e pubblicate sul profilo Instagram "FederScherma".

Tratto da: www.federscherma.it


Descrizione immagine
Descrizione immagine

07/08/2016

                                       Scherma


RIO2016 - I GIORNATA - SPADA FEMMINILE: ARRIVA LA PRIMA MEDAGLIA PER L'ITALIA. ARGENTO PER ROSSELLA FIAMINGO


RIO2016 - Arriva la prima medaglia per l'Italia. E' l'argento che porta in dote la spada di Rossella Fiamingo.

L'azzurra sale sul secondo gradino del podio dopo aver subito la sconfitta in finale dalla nuova campionessa olimpica, l'ungherese Emese Szasz col punteggio di 15-13.La certezza della medaglia è giunta al termine di una straordinaria semifinale che ha visto Rossella Fiamingo recuperare il punteggio contro la cinese Yiwen Sun.Quando il cronometro mostrava 28 secondi alla fine del match, l'asiatica era in vantaggio per 11-8. Da lì la voglia di vincere dell'azzurra ha preso il sopravvento ed è iniziata la rimonta che ha portato Rossella Fiamingo a fermare il cronometro sull'11-11. Al minuto supplementare, "Ross" ha piazzato la stoccata vincente del 12-11, completando una rimonta che ha rispolverato il ricordo della finale per il bronzo di Valentina Vezzali sulla pedana di Londra nel 2012.

Il cammino della bicampionessa del Mondo era iniziato con la vittoria contro la canadese Leonora Mackinonn per 15-8, per poi avere ragione col punteggio di 15-11 della portacolori di Hong Kong, Vivian Man Wei Kong.
Ai quarti di finale aveva poi superato la sudcorena Injeong Choi col punteggio di 15-8.Nella finale per il bronzo la cinese Sun ha avuto la meglio per 15-13 sulla francese Laureen Rembi. Quest'ultima aveva interrotto ai quarti il percorso di gara dell'italo-brasiliana Nathalie Moellhausen, oggi sostenuta dall'incontenibile entusiasmo del pubblico carioca.

Diretta web su Rai.Tv, diretta televisiva su RaiDue, RaiSport1 HD e RaiSport 2.

11/08/2016

 

                                            Scherma


RIO2016 - QUINTA GIORNATA - ARRIVA LA TERZA MEDAGLIA - ELISA DI FRANCISCA E' MEDAGLIA D'ARGENTO NEL FIORETTO. ELIMINATI ARIANNA ERRIGO, ALDO MONTANO E DIEGO OCCHIUZZI

RIO2016 - Il giorno di San Lorenzo porta la terza medaglia per la scherma azzurra. Arriva grazie ad Elisa Di Francisca che conquista la medaglia d'argento nella prova di fioretto femminile.La campionessa olimpica di Londra2012 abdica alla russa Inna Deriglazova, che si impone per 12-11 al termine di una finale carica di tensione, conclusasi con un finale al cardiopalma per via della rimonta tentata dall'azzurra.In semifinale, mentre la russa aveva avuto ragione per 15-3 della connazionale Aida Shanaeva, Elisa Di Francisca aveva affrontato e vinto col punteggio di 12-9 l'assalto contro la franco-tunisina Ines Boubakri che ha poi vinto il bronzo portando per la prima volta un Paese africano sul podio olimpico del fioretto femminile.L'azzurra, dopo aver sconfitto col punteggio di 15-8 la portacolori di Hong Kong, Heung Po Lin, ha eliminato per 15-8 la polacca Hanna Lyczbinska e poi la cinese Yongshi Liu con il punteggio di 15-10.Si è fermata invece nel turno delle 16 Arianna Errigo. L'atleta monzese, dopo il successo all'esordio di giornata per 15-9 contro la vietnamita Thi Anh Do per 15-9, è stata eliminata a sorpresa dalla canadese Eleanor Harvey, col punteggio di 15-11, dopo essere stata in vantaggio anche per 10-5.